Dinamiche sulla cooperazione

Dinamiche sulla cooperazione

Gioco dei 10 cerchi

Si dispongono più file da 10 cerchi ciascuna e altrettante file di persone a partire dal 1° cerchio. La prima persona entra nel 1° cerchio, assume una posizione e se ne va, il secondo entra nel 1° cerchio, imita la posizione del precedente, entra poi nel 2° cerchio e ne inventa una nuova, e così via fino a fare tutte le posizioni nei 10 cerchi disponibili.

I cerchi magici

I giocatori stanno in circolo, tenendosi per mano. Su ognuna delle mani unite viene appoggiato un cerchio, mentre i due giocatori lasciano la presa e si ridanno la mano attraverso il cerchio. A questo punto tutti i componenti del gruppo hanno il compito di passare carponi attraverso tutti i cerchi, continuando a tenersi per mano e senza che i cerchi si tocchino tra loro.

Il gioco dei mestieri (ad occhi chiusi)

Dividere il gruppo in piccoli sottogruppi e affidare ad ognuno un mestiere che il gruppo deve identificare con un verso o con un rumore; si gioca ad occhi chiusi o bendati e tutto il gruppo si deve ritrovare soltanto riconoscendo il proprio verso o rumore.

La corsa ad ostacoli

Due gruppi si debbono scambiare di posto attraversando un percorso con diversi piccoli oggetti da evitare. Un gruppo è bendato, mentre l’altro gli fornisce delle istruzioni. Se qualcuno dei due gruppi urta un ostacolo, l’intero gruppo deve ricominciare da capo.

Il traghetto lunare

Con un traghetto lunare si deve traversare uno spazio lungo 15 metri. Il traghetto è rappresentato da una tavola o da una panca lunga rovesciata e un rotolo di carta o bacchette (bastoni) da ginnastica. Nessun astronauta deve toccare terra. (scendere dalla panca) Ogni volta che un astronauta tocca terra il gruppo è obbligato a tornare al punto di partenza.

Il nodo di Gordio

A gruppi, “annodarsi” con le mani e poi “slegarsi” senza mai staccare le mani, concordando sopra e/o sotto passaggi con i componenti del gruppo per sciogliere il “nodo”.