Dinamiche per acquisire fiducia

Dinamiche per acquisire fiducia

Il gioco del cieco

Guidare e poi essere guidati, esplorando l’ambiente dove ci si trova. La guida accompagna il ”cieco”, ad occhi chiusi o bendato, in silenzio. Variante con la guida “zoppa” (su un solo piede) che con le mani sulle spalle del “cieco” lo conduce con o senza la voce.

Io sono

Ogni persona si descrive su un biglietto anonimo utilizzando le seguenti categorie: Strumento musicale – Sport – Animale – Vegetale – Evento Atmosferico; i biglietti vengono introdotti in una scatola, da cui il conduttore estrae un biglietto alla volta, chiedendo al gruppo chi si èautopresentato in questo modo; se viene indovinato, l’interessato deve confermarlo oppure deve autodichiararsi dopo un massimo di cinque tentativi andati a vuoto.

Il funambolo

I/le partecipanti al gioco sono suddivisi in due file che si fronteggiano. Uno dei/delle partecipanti deve camminare in equilibrio, come un funambolo su una linea tracciata tra le due file. Esso/essa può cadere in ogni momento, cioè può lasciarsi cadere in qualsiasi direzione di lato od in diagonale. I membri del gruppo debbono essere continuamente pronti a sostenerlo, afferrandolo con delicatezza, e riportandolo/la alla stazione eretta.

Il viandante

Servendosi di bacchette di legno, il gruppo ha il compito di aiutare un “viandante” ad andare dal punto A al punto B (circa 10 metri), senza toccare terra. Per farlo il gruppo ha a disposizione un numero di bacchette pari a metà dei giocatori. I giocatori il cui corpo viene toccato dal “viandante”, non si possono più muovere dal loro posto fino alla fine del gioco.